Ancora una volta è stata la segnalazione di un cittadino che ha salvato la vita ad un nostro amico. Le parole del segnalante non rendono l’idea, ma le foto parlano da sole ed esprimono la sofferenza a cui era costretto un giovane simil pitbull che, punito perché aveva mangiato un tappeto, viveva notte e giorno con una museruola serrata sul muso.

Non hanno esitato le Guardie Eco Zoofile OIPA Treviso ad uscire tempestivamente di fronte ad una situazione del genere e, in assenza dei proprietari al momento del controllo, si sono appostate attendendo ore davanti l’abitazione.

Il cane è stato trovato con una museruola con cui, a detta dei proprietari, avrebbe potuto mangiare, bere e condurre una vita normale: una forma di punizione e di educazione, queste le parole agghiaccianti nel racconto dei due giovani. Punito perché aveva mangiato un tappeto e quindi doveva capire che “questo non si fa!” E con estrema naturalezza riferiscono anche che il cane viveva in queste condizioni da giorni, un cane che, oltretutto, dal controllo è risultato docile ed educato, con tanta voglia di coccole.

L’animale, palesemente sofferente, è stato subito liberato e dissetato, avventandosi sulla ciotola come se non bevesse da giorni. Il caso, da cui sono emersi tutti gli estremi per una denuncia, ha seguito il suo corso.

 Oggi l’animale viene costantemente monitorato dal nucleo e vive felicemente libero.

Attachments
  • cane-museruola-gez-treviso-3-1600x1200
  • cane-museruola-gez-treviso-1-1600x1200