L’animale, un giovanissimo gatto di circa un anno, viveva da solo in balcone e legato da un guinzaglio e collare che gli impedivano di entrare in casa, nonostante i suoi continui tentativi.

Destinato a vivere sul balcone esposto alle intemperie, solo e legato da un guinzaglio che, fissato al muro esterno, gli impediva non solo di camminare liberamente, ma che lo stringeva appena provava ad inarcare la schiena o spiare verso l’esterno del terrazzo, tra l’altro  coperto in parte da una fitta rete: le guardie zoofile dell’OIPA di Roma, intervenuti insieme alla Polizia Locale, hanno sequestrato un gatto di circa un anno da un appartamento della capitale.

“Venite a salvare un povero gatto sul balcone”: questa la segnalazione, purtroppo rivelatasi veritiera e fondata, giunta al nucleo delle guardie zoofile dell’OIPA di Roma. Una volta arrivati presso l’abitazione, per eseguire l’ordine di sequestro dell’Autorità Giudiziaria, hanno dovuto aspettare molte ore l’arrivo del proprietario. Eseguito il  sequestro, il gatto è stato visitato e portato presso una struttura comunale, dove dopo l’autorizzazione della Magistratura, si cercherà una famiglia che lo adotti e che lo tratti nel modo adeguato, mentre per la proprietaria è scattata la denuncia per maltrattamento di animali.

 

Attachments
  • gattoroma