Gravemente debilitato e con il corpo completamente infestato da zecche e pulci: sono le condizioni di gravissima incuria in cui le Guardie eco zoofile dell’OIPA di Roma hanno ritrovato un cagnolino simil volpino di circa 10 anni, abbandonato insieme ad un altro cane all’interno di un terreno nei Castelli romani.

Deceduto il proprietario, gli eredi avevano abbandonato i cani a se stessi, confinati in un giardino e privandoli di cure e attenzioni. Fortunatamente il secondo cane non era grave come il simil volpino, che condotto d’urgenza dal veterinario, è risultato ipotermico e molto indebolito anche dall’infestazione di parassiti, tanto che è stato necessario tosare tutto il mantello, sporco, arruffato e pieno di nodi.

Oltre alle sanzioni per l’omessa iscrizione all’anagrafe canina, le Guardie zoofile dell’OIPA hanno inviato un’informativa all’Autorità Giudiziaria, mentre i due cani sono accuditi da una volontaria che si sta occupando delle loro cure.

Attachments
  • roma-gez-simil-volpino1600x1200
  • roma-gez-simil-volpino-3-1600x1200
  • roma-gez-simil-volpino-2-1600x1200
  • roma-cagnolino-salvato-da-gez-1600x1200