Un micio dolorante, con una frattura scomposta alla zampa posteriore, che si è trascinato per strada anche nei mesi freddi senza ricevere alcuno aiuto. Debilitato, disidratato, sottopeso e con una seria infezione generalizzata, Otto, un gatto randagio di circa 10 anni, è stato recuperato proprio al limite dalle guardie dell’OIPA di Modena, intervenute per salvarlo a seguito di una segnalazione di una persona che l’aveva avvistato zoppicante e in pessime condizioni.

Ricoverato per più di 20 giorni, si è temuto che non ce la facesse, ma, per fortuna, grazie alla sua forte tempra e alle cure ricevute, le sue condizioni generali sono migliorate e finalmente, ai primi di aprile Otto ha potuto affrontare l’intervento ortopedico alla zampa posteriore con riallineamento della frattura, posizionamento di placche e viti.

Dalle informazioni raccolte a posteriori da alcuni cittadini, pare che Otto fosse un micio di quartiere, molto buono e che non dava fastidio a nessuno. Riusciva a recuperare da mangiare un po’ da tutti e dormiva nei giardini delle villette della zona.

Poi forse un incidente o un trauma al treno posteriore, i veterinari non escludono un forte calcio, e Otto ha perso la sua autonomia, riportando una frattura scomposta alla zampa posteriore e rimanendo in quelle condizioni per svariate settimane prima di essere segnalato, forse anche mesi, visto che per gli ortopedici la frattura non era recente, bensì poteva risalire ad inizio anno.
Ancora in degenza post operatoria, Otto si sta riprendendo molto bene, fortunatamente non ci sono state complicanze post operatorie e dalle radiografie di controllo le placche e le viti sono correttamente posizionate.

Dopo tutto il dolore e la sofferenza patita, per Otto si preannuncia finalmente la guarigione, anche se non è ancora finita per lui, perché dovrà affrontare anche un percorso di riabilitazione prima di tornare a muoversi e saltare normalmente su 4 zampe. E non appena sarà in forze, ovviamente questo meraviglioso micione rosso sarà pronto per approdare finalmente in una famiglia desiderosa di accoglierlo.

A causa delle restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria in corso, tuttavia, le Guardie dell’OIPA di Modena non possono non organizzare né cene, né pizzate, né qualsiasi altro evento di beneficenza un suo aiuto, come solitamente fanno in questi casi, ecco perché lanciano un appello a tutti noi.

Con una colletta solidale potremo aiutare il dolcissimo Otto anche a distanza, aiutando le guardie a proseguire le cure in suo aiuto e a coprire tutte le spese veterinarie del suo lungo ricovero e del costoso intervento ortopedico.

Info per aiuti e l’adozione di Otto: Sara Ferrarini, Coordinatrice guardie eco zoofile OIPA Modena e provincia; Tel. 349 7706639; guardiemodena@oipa.org

Offerta Otto - Guardie OIPA Modena

CONTO CORRENTE POSTALE Vai in posta e compila un bollettino postale inserendo l’importo e la causale “Offerta Otto – Guardie OIPA Modena” su c/c n.43 03 52 03 intestato a: OIPA Italia

BONIFICO BANCARIO Effettua un bonifico con l’importo sul conto corrente n.43 03 52 03 banco posta Codice IBAN: IT28 P076 0101 6000 0004 3035 203 BIC/SWIFT (per bonifico estero) BPPIITRRXXX con la causale “Offerta Otto  – Guardie OIPA Modena”

ASSEGNO Invia un assegno bancario non trasferibile intestato a OIPA Italia a: OIPA Italia – via Gian Battista Brocchi 11 – 20131 Milano

CARTA DI CREDITO Solo per il pagamento con CARTA DI CREDITO cliccate il tasto INVIA LA DONAZIONE, e all’interno della pagina immettere l’offerta

 

Attachments
  • otto-gez-modena-7-1600x1200-2
  • otto-gez-modena-7-1600x1200
  • otto-gez-modena-6-1600x1200-2
  • otto-gez-modena-6-1600x1200
  • otto-gez-modena-5-1600x1200
  • otto-gez-modena-4-1600x1200-2
  • otto-gez-modena-4-1600x1200
  • otto-gez-modena-3-1600x1200-2
  • otto-gez-modena-3-1600x1200
  • otto-gez-modena-2-1600x1200
  • otto-gez-modena-1-1600x1200-2
  • otto-gez-modena-1-1600x1200
Share This