LE GUARDIE DELL’OIPA DI BRESCIA GLI HANNO DONATO LA LIBERTA’ E GRAZIE A TUTTI VOI ANSELMO E’ RINATO. ORA GLI MANCA SOLO UNA FAMIGLIA – Guardie zoofile OIPA

Ricordate Anselmo? Soltanto due settimane fa viveva in un incubo, quello che nessun cane dovrebbe mai conoscere: rinchiuso giorno e notte in un piccolissimo box, dormiva sui propri escrementi e mangiava solo quando si ricordavano della sua esistenza. Border collie di circa 8 anni, Anselmo, così l’hanno battezzato le Guardie dell’OIPA di Brescia che l’hanno salvato, viveva in uno stato di completo abbandono e nessun movimento gli era concesso al di fuori della sua prigione di appena 2 metri per 2.

Le Guardie dell’OIPA di Brescia gli hanno restituito la libertà, ma nel farlo non sono state sole, perché tutti voi che avete contribuito alle sue cure con preziose donazioni gli avete donato salute e felicità. Oggi vedete Anselmo in una “nuova veste”, completamente rinato: la febbre è finalmente scomparsa, la dermatite causata dalle cattive condizioni igieniche in cui viveva anche, e dopo il suo primo bagno, una vera e propria impresa per le guardie che l’hanno lavato, Anselmo è stato toelettato e ha cambiato di colpo il suo aspetto. E’ stato vaccinato e a brevissimo sarà sterilizzato. Accolto temporaneamente presso uno stallo casalingo, adesso ad Anselmo manca soltanto una famiglia.

Molto affettuoso e sempre in cerca di quelle coccole che non ha mai ricevuto, Anselmo sta socializzando con i cani che convivono con lui nei confronti dei quali è molto curioso, adora viaggiare in auto perché per lui la prima salita ha rappresentato la salvezza.

L’aiutiamo di nuovo tutti insieme a trovare la famiglia adatta a lui? Anselmo è un border collie, ha circa 8/10 anni, è sano, vispo e di una dolcezza disarmante. Va d’accordo anche con i suoi simili e si fa coccolare senza problemi anche dai bambini.

Per info sulla sua adozione: Iride, guardia dell’OIPA di Brescia, Tel. 347 3238073; guardiebrescia@oipa.org

 

 

LA STORIA DI ANSELMO

24 MAGGIO 2018 – RINCHIUSO IN UN MINUSCOLO E FETIDO BOX, ANSELMO, BORDER COLLIE DI CIRCA 8 ANNI, NON SAPEVA COSA FOSSE LA LIBERTÀ: SALVATO DALLE GUARDIE DELL’OIPA DI BRESCIA, HA BISOGNO DI CURE E DI UNA FAMIGLIA

“L’abbiamo chiamato Anselmo, noi l’abbiamo chiamato così, perché i suoi proprietari non si ricordavano nemmeno che nome gli avessero dato, a dimostrazione di quanto venisse considerato da chi avrebbe dovuto essere la sua famiglia. Per loro era nessuno, o meglio, niente, un oggetto neanche degno di un nome, ceduto senza troppi problemi da coloro a cui lui avrebbe voluto dare il mondo, se solo glielo avessero permesso”.

Per raccontarvi l’incubo che ha vissuto Anselmo, border collie di circa 8/10 anni, vi riportiamo la testimonianza delle guardie dell’OIPA di Brescia, che hanno visto “in diretta” le condizioni in cui era condannato a vivere. Recluso in un minuscolo box, Anselmo era costretto a dormire sui propri escrementi e a mangiare a discrezione del proprietario, quel tanto per sopravvivere fino al giorno successivo.

Fino a qualche settimana fa e per un numero imprecisato di anni, per Anselmo i giorni sono stati sempre tutti uguali, scanditi solo dalla solitudine, dal dolore e dalla rabbia che soltanto un animale in gabbia conosce. Rinchiuso h 24 nel suo fetido recinto, Anselmo non aveva scampo e non poteva che fare qualche passo avanti e indietro davanti all’inferriata che recintava il suo piccolissimo box. Nessuna uscita, nessuna attenzione, per i proprietari Anselmo era una sorta di soprammobile di cui ricordarsi soltanto se avanzavano dei pasti o dei tozzi di pane. Anche l’acqua a sua disposizione non era altro che una melma fangosa dimenticata dentro un secchio.

Liberato dalle guardie, oggi Anselmo è finalmente fuori dall’inferno in cui ha vissuto per anni, ma ha bisogno di aiuto. Condotto dal veterinario il giorno stesso in cui è stato prelevato, aveva la febbre alta ed era completamente ricoperto di pulci e zecche, tanto che è stato immediatamente sottoposto ad una cura antibiotica per le infiammazioni cutanee e la dermatite causata dall’incuria e dalla scarsa igiene dell’ambiente in cui viveva.

Fortunatamente, dalle analisi effettuate Anselmo è risultato negativo a qualsiasi patologia che si temeva potesse aver contratto, ossia giardia, filariosi, leishmaniosi e anemia. Nel complesso, escluso lo stress da reclusione, Anselmo è risultato un cane sano, oltre che dolcissimo e molto curioso. Quando è stato liberato era talmente felice di essere portato via dal tugurio in cui era rinchiuso che sia in auto che dal veterinario si è mostrato docilissimo e, finalmente, sorridente.

Ancora in cura, oggi Anselmo si trova al sicuro in un ambiente protetto e a distanza di 10 giorni da suo recupero sta decisamente meglio. Mangia con appetito, è vispo, affettuoso, di una dolcezza disarmante e curioso soprattutto nei confronti dei suoi simili. E’ stato sverminato, lavato e toelettato e anche se a vista sembra molto più anziano, il veterinario ha stimato un’età intorno agli 8/10 anni.

Le guardie dell’OIPA di Brescia, che svolgono questa attività a titolo completamente gratuito, lanciano un accorato appello per Anselmo, sia per trovargli una famiglia dove possa essere considerato come un compagno di vita e non più come un oggetto, sia per affrontare le spese veterinarie relative alle sue cure. Anche una piccola donazione sarà preziosa per consentire alle guardie di proseguire con la loro importantissima attività di prevenzione e repressione dei maltrattamenti sugli animali.

Per info su Anselmo e la sua adozione: Iride, guardia dell’OIPA di Brescia, Tel. 347 3238073; guardiebrescia@oipa.org

COME AIUTARE ANSELMO

CONTO CORRENTE POSTALE
Vai in posta e compila un bollettino postale inserendo l’importo e la causale
“ANSELMO – GUARDIE OIPA BRESCIA” su c/c n.43 03 52 03 intestato a: OIPA Italia

BONIFICO BANCARIO
Effettua un bonifico con l’importo sul conto corrente n.43 03 52 03 banco posta
Codice IBAN: IT28 P076 0101 6000 0004 3035 203
BIC/SWIFT (per bonifico estero) BPPIITRRXXX con la causale “ANSELMO – GUARDIE OIPA BRESCIA”

ASSEGNO
Invia un assegno bancario non trasferibile intestato a OIPA Italia a: OIPA Italia – via Gian Battista Brocchi 11 – 20131 Milano

CARTA DI CREDITO
Solo per il pagamento con CARTA DI CREDITO cliccate il tasto DONAZIONE, segnando all’interno della pagina l’importo che si desidera donare e dentro lo spazio “istruzioni per il venditore” (appena sotto l’importo) inserire la causale “ANSELMO – GUARDIE OIPA BRESCIA”.




Attachments
  • anselmo-gez-brescia-4-1600x1200-2
  • anselmo-gez-brescia-3-1600x1200-2
  • anselmo-gez-brescia-2-1600x1200-2
  • anselmo-gez-brescia-1-1600x1200
  • img-20180523-wa0004-1600x1200
  • anselmo-gez-brescia-18-1600x1200
  • anselmo-gez-brescia-16-1600x1200
  • anselmo-gez-brescia-15-1600x1200
  • anselmo-gez-brescia-14-1600x1200
  • anselmo-gez-brescia-13-1600x1200
  • anselmo-gez-brescia-12-1600x1200
  • anselmo-gez-brescia-11-1600x1200
  • anselmo-gez-brescia-10-1600x1200
  • anselmo-gez-brescia-9-1600x1200
  • anselmo-gez-brescia-8-1600x1200
  • anselmo-gez-brescia-6-1600x1200
  • anselmo-gez-brescia-5-1600x1200
  • anselmo-gez-brescia-4-1600x1200
  • anselmo-gez-brescia-3-1600x1200
  • anselmo-gez-brescia-2-1600x1200