Segregata in un posto isolato, legata con una catena così corta da impedirle un adeguato movimento e come unico riparo un bidone arrugginito e bucato, assolutamente inadeguato a proteggerla dalle intemperie: queste le condizioni in cui è stata avvistata Bice, una giovane meticcia di 3 anni, dalle guardie zoofile dell’OIPA di Roma nella periferia est della capitale, in zona Borghesiana.

Una volta intervenute sul luogo, le guardie zoofile dell’OIPA hanno potuto verificare che la cagnolina era tormentata dal prurito causato dalla grave dermatite da infestazione di pulci, dettata anche dalle precarie condizioni igieniche in cui viveva: infatti, non solo aveva a disposizione solo dei residui di cibo putrefatto, ma era circondata da rifiuti e vario materiale pericoloso per la sua incolumità.

Il cane era sprovvisto di microchip identificativo, ma gli accertamenti svolti dalle guardie zoofile dell’OIPA di Roma hanno portato all’identificazione del proprietario che, oltre ad essere stato sanzionato, è stato denunciato per maltrattamento di animali e detenzione in condizioni incompatibili con la loro natura. Bice è stata invece posta sotto sequestro e portata presso il canile comunale, dove cercherà una nuova famiglia a cui sarà data in affidamento.

Per informazioni contattare l’OIPA di Roma al numero 0693572502 o scrivendo a roma@oipa.org.

Attachments
  • sequestro-cane-roma-33
  • sequestro-cane-roma-32
  • sequestro-cane-roma-30
  • sequestro-cane-roma-28
  • sequestro-cane-roma-25
  • sequestro-cane-roma-24
  • sequestro-cane-roma-23
  • sequestro-cane-roma-22
  • sequestro-cane-roma-20
  • sequestro-cane-roma-19
  • sequestro-cane-roma-18
  • sequestro-cane-roma-17
  • sequestro-cane-roma-14
  • sequestro-cane-roma-10
  • sequestro-cane-roma-9
  • sequestro-cane-roma-7
  • sequestro-cane-roma-4
  • sequestro-cane-roma-2
  • sequestro-cane-roma-1
  • sequestro-cane-roma-29