Proseguono senza tregua gli aiuti degli Angeli blu di Ancona in soccorso degli animali rimasti vittime dell’alluvione che ha colpito le Marche. È passata poco più di una settimana dai giorni più critici, ma purtroppo la situazione non è migliorata. Nell’area dell’esondazione continua a piovere e tra edifici completamente distrutti, persone sfollate e oltre 40 cm di melma e fango, la situazione è ancora drammatica e la ricerca degli animali dispersi molto difficoltosa.

Tanti, purtroppo, gli animali da cortile ritrovati deceduti durante le perlustrazioni delle guardie dell’OIPA, e incalcolabile il numero di quelli morti travolti dalla furia dell’acqua.
Supportati anche dai volontari della Croce d’Oro di Massa Carrara, giunti dalla Toscana per offrire aiuto e in coordinazione con i volontari di Biagio’s group, le guardie zoofile dell’OIPA di Ancona hanno recuperato dal fango ancora parecchi cuccioli di gatto rimasti senza le cure materne. Quelli ritrovati in pessime condizioni sono stati ricoverati presso la clinica Bigelli Bastianoni di Marotta, disponibile per le urgenze del territorio. Alcuni di loro hanno riportato traumi cranici, altri presentavano acqua nei polmoni ed erano debilitati a causa della quantità eccessiva di fango ingerito.
Il gattile Anta si è reso disponibile per accogliere diversi gatti ed altri ancora sono stati suddivisi in stallo tra i volontari dell’OIPA e di Biago’s group.

Particolarmente critiche e preoccupanti le condizioni di Romeo, un cane di 16 anni salvato dal fiume in piena e ricoverato per le cure. Oltre allo stato di prostrazione fisica derivante dal trauma subito e dall’età anziana, è emersa una dermatite da pulci e una massa tumorale nella zona anale, delle problematiche di salute purtroppo precedenti alla situazione di emergenza, legate alle cattive condizioni e allo stato di trascuratezza in cui era detenuto.

Durante le ricerche gli Angeli blu hanno messo in sicurezza anche alcune anatre superstiti e una tartaruga di terra priva di chip che sarà affidata alla Forestale. Intervenuti anche in aiuto di un rifugio di caprette le cui recinzioni sono state distrutte durante la piena, i volontari hanno portato cibo anche per i gatti presenti e si stanno occupando di distribuire cibo anche per gli animali di proprietà di tante persone che hanno perso tutto, supportandoli in caso di necessità anche nel trasporto dei loro animali domestici presso ambulatori veterinari.

Chi volesse dare una mano può fornire ai volontari trasportini e kennel, attrezzatura che scarseggia per via dei continui recuperi e trasporti di animali. Utile anche del materiale per la ricostruzione delle recinzioni distrutte dalla piena e di cui gran parte delle case e dei rifugi sono sprovvisti.  

Info per gli aiuti

Leggi tutto sui primi salvataggi

 

COME AIUTARE LE GUARDIE DELL’OIPA DI ANCONA

Ogni offerta, che sia grande o piccola, può fare la differenza per una vita. Puoi inviare la tua donazione scegliendo un metodo tra questi:

CONTO CORRENTE POSTALE: vai in posta e compila il bollettino postale (c/c n. 43035203) intestato a “OIPA Italia Odv”, inserendo l’importo desiderato e la causale “Offerta ALLUVIONE MARCHE – Guardie OIPA ANCONA”.

BONIFICO: effettua un bonifico bancario intestato a “OIPA Italia Odv” con l’importo desiderato e la causale “Offerta ALLUVIONE MARCHE – Guardie OIPA ANCONA”. Codice IBAN: IT28P0760101600000043035203. Codice BIC/SWIFT: BPPIITRRXXX. Nel caso di bonifico postale (es. BancoPosta), compila il c/c n. 43035203.

ASSEGNO: intesta un assegno bancario non trasferibile a “OIPA Italia Odv” e invialo a: OIPA Italia Odv, Via Gian Battista Brocchi 11, 20131 Milano. Scrivi a segreteria@oipa.org per specificare a quale appello o progetto è destinata l’offerta.

CARTA DI CREDITO / PAY PAL: clicca sul tasto “Invia Donazione”, poi immetti l’importo e seleziona il metodo di trasmissione dell’offerta.

Attachments
  • alluvione-marche-guardie-oipa-ancona-3-2
  • alluvione-marche-guardie-oipa-ancona-2-2
  • alluvione-marche-guardie-oipa-ancona-1-2
  • alluvione-marche-guardie-oipa-ancona-30
  • alluvione-marche-guardie-oipa-ancona-29
  • alluvione-marche-guardie-oipa-ancona-28
  • alluvione-marche-guardie-oipa-ancona-24
  • alluvione-marche-guardie-oipa-ancona-23
  • alluvione-marche-guardie-oipa-ancona-22
  • alluvione-marche-guardie-oipa-ancona-21
  • alluvione-marche-guardie-oipa-ancona-20
  • alluvione-marche-guardie-oipa-ancona-19
  • alluvione-marche-guardie-oipa-ancona-17
  • alluvione-marche-guardie-oipa-ancona-16
  • alluvione-marche-guardie-oipa-ancona-15
  • alluvione-marche-guardie-oipa-ancona-14
  • alluvione-marche-guardie-oipa-ancona-13
  • alluvione-marche-guardie-oipa-ancona-12
  • alluvione-marche-guardie-oipa-ancona-11
  • alluvione-marche-guardie-oipa-ancona-10
  • alluvione-marche-guardie-oipa-ancona-9
  • alluvione-marche-guardie-oipa-ancona-8
  • alluvione-marche-guardie-oipa-ancona-7
  • alluvione-marche-guardie-oipa-ancona-6
  • alluvione-marche-guardie-oipa-ancona-5
  • alluvione-marche-guardie-oipa-ancona-4
  • alluvione-marche-guardie-oipa-ancona-3
  • alluvione-marche-guardie-oipa-ancona-2
  • alluvione-marche-guardie-oipa-ancona-1