Le Guardie Eco Zoofile dell’OIPA nel corso delle normali attività di vigilanza hanno trovato Charlie: un cane meticcio di taglia medio piccola, di 13 anni, legato ad una catena di due metri e con una legnaia come riapro. Nella legnaia si trovavano diversi oggetti tra cui alcuni potenzialmente pericolosi per l’animale e vi erano inoltre diversi pezzi di legno appuntiti. La ciotola dell’acqua del cane era putrida e si vedeva che veniva alimentato con avanzi di cibo per umani. La proprietaria, una signora molto anziana e malferma sulle gambe, dichiarava che il cane aveva sempre vissuto fuori e legato alla catena, inoltre dichiarava di non potersene occupare in modo conforme a quanto disposto dalla Legge Regionale. Inoltre, anche la continuità nella cura dell’animale sarebbe potuta venire a mancare.

Vista la situazione e le condizioni del cane, le Guardie Eco Zoofile dell’OIPA hanno richiesto la cessione dell’animale alla proprietaria, la quale ha acconsentito e hanno provveduto a trovargli un’altra sistemazione.

Questo anziano cagnetto, Charlie, ha iniziato finalmente una vita che si possa definire tale, purtroppo solo dopo molti anni di agonia.

Attachments
  • trieste-charlie-2
  • trieste-charlie-1