Non ne vale la pena. Purtroppo, per alcune persone, non vale la pena fare sforzi per salvare una vita. Meglio risolvere tutto con un’eutanasia. Era questo il destino che sarebbe toccato a Scrap, micina di neanche 500 grammi e di soli sessanti giorni di vita.

Miagolava disperata a bordo strada, tra il guard rail e l’erba del fossato in un piccolo paesino nella provincia di Modena. Non riusciva ad alzarsi sulle zampine posteriori, l’unico modo in cui riusciva a muoversi, con fatica, era strisciare. Fortunatamente, quella notte, una ragazza ha sentito quel suo flebile miagolio e l’ha tratta in salvo, portandola al primo veterinario di zona perché nessuna delle istituzioni preposte aveva risposto. Dopo gli accertamenti, il veterinario dà una sentenza definitiva: non ci sono possibilità se non l’eutanasia, perché troppo costoso e inutile tentare di salvare una gattina molto debilitata, denutrita e disidrata, oltre che con una frattura al femore.

C’è chi, però, non volta le spalle a chi ha bisogno; chi crede fermamente che ogni sforzo valga la pena per salvare una vita, soprattutto quando così in difficoltà. Vengono chiamate quindi le guardie zoofile dell’OIPA di Modena che prendono in carico la micina e la porta dal loro veterinario di fiducia.

Qui la piccola viene subito messa sotto flebo per tamponare la disidratazione e in seguito effettuata una radiografia che ha evidenziato una frattura scomposta del femore sinistro e lussazione della zampa destra con grande ematoma che purtroppo si è infettato e ha creato un piccolo ascesso, il tutto probabilmente causato da un urto o da un calcio. Il quadro clinica è delicato, perché Scrap deve ora prendere peso, combattere con gli antibiotici i parassiti in modo da poter essere abbastanza forte per superare l’intervento chirurgico al femore che, secondo quanto stimato dai veterinari e dagli ortopedici, potrà restituirgli la piena mobilità.

Ora la piccola è al sicuro con le guardie zoofile dell’OIPA di Modena che la stanno accompagnando nella sua ripresa, viziandola e coccolandola, e saranno al suo fianco finché non si riprenderà del tutto.

Per info e aiuti: Sara Ferrarini, coordinatrice guardie zoofile dell’OIPA di Modena, Tel. 349 7706639, guardiemodena@oipa.org

OFFERTA SCRAP - GUARDIE MODENA

    CONTO CORRENTE POSTALE

    Vai in posta e compila un bollettino postale inserendo l’importo e la causale “OFFERTA SCRAP – GUARDIE MODENA”
    su c/c n° 43 03 52 03 intestato a: OIPA Italia

     

    BONIFICO BANCARIO

    Effettua un bonifico con l’importo sul conto corrente n.43 03 52 03 banco posta
    Codice IBAN: IT28 P076 0101 6000 0004 3035 203
    BIC/SWIFT (per bonifico estero) BPPIITRRXXX con la causale “OFFERTA SCRAP – GUARDIE MODENA”

     

    ASSEGNO

    Invia un assegno non trasferibile con l’importo a:
    OIPA Italia – via Gian Battista Brocchi 11 – 20131 Milano

     

    CARTA DI CREDITO

    Solo per il pagamento con CARTA DI CREDITO cliccate il tasto INVIA LA DONAZIONE, e all’interno della pagina immettere l’offerta

     

Attachments
  • scrap-gez-modena-6
  • scrap-gez-modena-5
  • scrap-gez-modena-4
  • scrap-gez-modena-3
  • scrap-gez-modena-2