Non solo cani e gatti, ma anche i pappagallini vengono usati per impietosire i passanti: accade a Roma, dove in via dei Fori Imperiali le guardie zoofile dell’OIPA hanno trovato un uomo che sfruttava per l’accattonaggio due pappagallini ondulati al fine di attirare l’attenzione dei turisti ed indurli a lasciare una moneta. Il sequestro non è stato semplice, poiché l’uomo è fuggito per le vie del centro lasciando incustoditi i pappagallini, che nel frattempo sono stati messi al sicuro dagli agenti dell’OIPA.

Per impedire ai pappagallini di fuggire, i loro sfruttatori tagliano loro le ali remiganti, fondamentali per il volo, un vero e proprio maltrattamento che nega loro una volta per tutte la libertà di volare, il peggio che possa accadere ad un volatile. Gaudì, a causa del taglio della ali remiganti, aveva una forte infezione mentre Dalì aveva una deformazione al becco dovuta molto probabilmente ad un trauma da caduta che gli impediva di alimentarsi correttamente. Sottoposti ad un piccolo intervento chirurgico, Gaudi’ e Dalì ora stanno bene e hanno trovato anche un’adozione.

 

 

Attachments
Share This