Per un futuro senza più maltrattamenti o abbandoni verso gli animali, per una cultura etica e rispettosa sono necessarie l’educazione e l’informazione, perché solo la conoscenza può costruire la base per il rispetto e l’amore dell’altro: e proprio per accendere una nuova sensibilità nelle menti dei giovani che i volontari e le guardie zoofile dell’OIPA di Ancona hanno dato il via ad un progetto di formazione nelle scuole. I primi incontri, che si terranno il 2 e l’8 marzo, sono stati organizzati presso l’istituto comprensivo Ferraris di Falconara (AN), grazie anche al grandissimo interesse da parte dei gestori della scuola e dei genitori degli alunni.

Tante le attività pensate per i due incontri indirizzati agli oltre 100 alunni della prima media e della quinta elementare: dalle proiezioni di filmati e slide volte a sensibilizzare e far conoscere le caratteristiche etologiche ed i bisogni degli animali, fino alla presentazione della storia di Thomas, un cane curato e riabilitato dai volontari dell’OIPA, che permetterà di raccontare ai ragazzi il lavoro di assistenza, riabilitazione e ricerca di una nuova famiglia di animali in difficoltà svolto dai volontari dell’associazione.

Finite le lezioni dietro i banchi, i volontari hanno anche pensato a delle attività all’aperto, dove i bambini potranno seguire gli insegnamenti di un’educatrice cinofila (e del suo cagnolino) per conoscere il giusto modo di relazionarsi con i cani, oltre che conoscere di persona Thomas e la famiglia che ha deciso di adottarlo, al termine del quale i ragazzi dovranno scrivere un tema per descrivere quanto imparato.

Clicca qui per l’intervista a Rocco Coretti, coordinatore per la regione Marche delle guardie zoofile dell’OIPA, durante il primo degli incontri:

 

Attachments
  • 6-3
    6-3
  • 4-2
    4-2
  • 3-3
    3-3
  • 2-3
    2-3
  • 1-3
    1-3
Share This