Guardie zoofile OIPA













OIPA


Vai al sito dell'OIPA


Diventa follower OIPA



Iscriviti al canale

You tube OIPA



PUTIGNANO (BA). LIBERATO DAL TUBO CHE GLI STRITOLAVA AL COLLO, MARTINO È RINATO E ORA CERCA UN’ADOZIONE SPECIALE

Sostieni le guardie zoofile OIPA Bari e provincia alla paginahttps://www.guardiezoofile.info/ecozoofile/bari.html

5 agosto 2014 - AGGIORNAMENTO

Vi ricordate di Martino, il simil Border Collie soccorso dalle Guardie OIPA di Bari?
Cresciuto con un tubo di plastica stretto al collo, Martino vagabondava da tre anni per le strade di Putignano (BA) senza farsi mai avvicinare, sfuggendo alle stesse Guardie che più volte avevano tentato di prenderlo. Un giorno Martino si accascia a terra e non si muove più. E’ paralizzato.

Il tubo gli ha stritolato il collo, provocando una lesione alle vertebre cerebrali. Soccorso tempestivamente dalle Guardie OIPA di Bari, Martino viene sottoposto ad una lunga terapia, fatta non solo di antibiotici e cure mediche, ma soprattutto di amore, attenzioni e tante coccole.
Fra lo stupore di tutti, Martino un giorno si alza sulle sue zampe e riprende pian piano a camminare. 
Sono trascorsi 4 mesi dal suo recupero e ora Martino è diventato un altro cane, quasi irriconoscibile. La cura con gli antibiotici è terminata, le ferite al collo si sono chiuse e insieme ad esse si sta rimarginando anche quella profonda ferita interiore, la più dolorosa, che lo affliggeva da cucciolo. Timoroso e diffidente, Martino non si lasciava avvicinare da nessuno.

Tradito da chi credeva fosse suo amico, era stato costretto in una trappola mortale che lo aveva reso molto diffidente e che l’avrebbe condotto presto alla morte se non fosse stato soccorso dalle Guardie OIPA di Bari. Insieme a loro Martino ha fatto numerosi progressi, finalmente sorride e si lascia accarezzare, anche se mostra ancora un certo timore nei confronti degli uomini. La sua dovrà quindi essere un’adozione speciale, guidata dalla consulenza di una persona attenta ed esperta che possa aiutarlo a riconquistare fiducia e sicurezza.
Per informazioni sulla possibilità di adottarlo contattare Giammichele Lippolis – Coordinatore Guardie Eco zoofile OIPA Bari – guardiebari@oipa.org

23/4/14
DA 3 ANNI VIVEVA CON UN TUBO DI PLASTICA STRETTO AL COLLO: MARTINO È SALVO GRAZIE ALLE GUARDIE ECO ZOOFILE OIPA DI BARI

Un tubo di plastica come collare e tanta paura nel cuore. Per tre anni Martino, un giovane randagio simil Border Collie, ha vagabondato per le strade di Putignano (BA) con un tubo di plastica stretto al collo. Per “svagarsi” qualcuno ha ben pensato  di farglielo indossare quando ancora era un cucciolo. Martino nel frattempo è cresciuto, mentre il pezzo di tubo è rimasto al suo posto, stritolando pian piano il suo collo.

Un giorno Martino non riesce più a camminare e si accascia a terra. Alcuni passanti lo avvistano, lo segnalano alla Polizia Locale, che allerta a sua volta il Coordinatore delle Guardie eco zoofile OIPA di Bari. Da diversi mesi l’aveva notato, tentando più volte di catturarlo senza successo. Martino era troppo diffidente e, nonostante venisse attirato con del cibo, era sempre riuscito a sfuggire.

Tagliato il tubo, che scopre delle profonde lacerazioni, Martino viene condotto immediatamente presso una clinica veterinaria. La paralisi alle zampe che gli impedisce di camminare è stata provocata da lesioni alle vertebre cerebrali, danneggiate dalla costrizione del rigido tubo di plastica. Vengono esclusi traumi da incidente e, nonostante il danno neurologico, Martino mostra di avere sensibilità su tutto il corpo.

Accolto in stallo presso l’abitazione di Giammichele, Coordinatore delle guardie eco zoofile OIPA, Martino viene portato ogni giorno dal veterinario per la medicazione e il bendaggio delle ferite, sottoposto ad una cura antibiotica in aggiunta alla terapia per la leishmaniosi, di cui è risultato positivo.
Dopo diversi giorni di cure, quando la speranza di rivederlo camminare si stava spegnendo, Martino stupisce tutti e si alza sulle proprie zampe, compiendo qualche timido passo. “Il danno subito alle vertebre cervicali non è permanente”, dice il veterinario, “e presto Martino tornerà a camminare come prima”.  

Una previsione fondata, visto che Martino ha ripreso a zampettare quasi normalmente. La ferita al collo non è più infetta, ma lo sfregamento del tubo ha formato nel tempo un callo sotto il mento, che non permette la cicatrizzazione. Il medico veterinario ha quindi prospettato un intervento con punti di sutura per favorire la completa guarigione della ferita.

In attesa di una sua graduale ripresa, che consentirà di capire che futuro lo attende, Martino è ancora ospite di Francesca, volontaria OIPA e Giammichele, Coordinatore delle Guardie eco zoofile OIPA di Bari che lanciano un accorato appello in suo sostegno.

Chi desiderasse aiutare Martino,  fornendo un supporto per le cure, il cibo, i farmaci e le visite veterinarie a cui le Guardie OIPA di Bari devono far fronte (spese che si aggiungono a quelle per numerose le cucciolate che soccorrono dalla strada) può fare un’offerta specificando nella causale “Martino – Guardie OIPA Bari”. E’ possibile dare un aiuto anche inviando delle compresse di Allupurinolo, farmaco per la cura della leishmania. Per info: Giammichele Lippolis – guardiebari@oipa.org

CONTO CORRENTE POSTALE
Vai in posta e compila un bollettino postale inserendo l'importo e la causale
“Martino – Guardie OIPA Bari” su c/c n. 43 03 52 03 intestato a: OIPA Italia

BONIFICO BANCARIO
Effettua un bonifico con l'importo sul conto corrente n. 43 03 52 03 banco posta
Codice IBAN: IT28 P076 0101 6000 0004 3035 203
con la causale “Martino – Guardie OIPA Bari”.

CARTA DI CREDITO
Solo per la CARTA DI CREDITO potete compilare i campi del seguente link segnando l’importo e la causale “Martino – Guardie OIPA Bari”. Verrai indirizzato direttamente alla pagina PayPal
https://www.guardiezoofile.info/offerta.html




Organizzazione Internazionale Protezione Animali

Organizzazione Non Governativa (ONG) affiliata al Dipartimento della Pubblica Informazione (DPI)
e al Consiglio Economico e Sociale (ECOSOC) dell’ONU

OIPA Italia Onlus
Codice fiscale 97229260159
Riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente (DM del 1/8/07 pubblicato sulla GU 196 del 24/8/07)
Sede legale e amministrativa: via Gian Battista Brocchi 11 – 20131 Milano - Tel. 02 6427882 – Fax 02 99980650
Sede amministrativa: via Albalonga 23 - 00183 Roma - Tel. 06 93572502 – Fax 06 93572503
info@oipa.orgwww.oipa.org